AL RITORNO DA MILANO

Milano 19 feb 17 2Domenica 19 febbraio, con un piccolo gruppo di appassionate fotografe, sono andato a Milano a visitare due mostre fotografiche: quella dedicata a Paolo Monti, ospitata al Castello Sforzesco e visitabile ancora per qualche settimana e poi quella sul lavoro di Robert Frank intitolato "THE AMERICANS".

E, come sempre mi succede, le mostre e le stimolanti immagini che le compongono, me le porto a casa e me le appendo alle pareti virtuali della mia mente. Milano 19 feb 17 1Ripercorro la mostra di Paolo Monti con la precisa sensazione di aver capito, un ennesima volta (non si finisce mai di imparare!) cosa sia la fotografia in bianco e nero, la forza espressiva dei chiaroscuri, il gioco delle geometrie, la poesia di certi tenui grigi.

Milano 19 feb 17 3Quanto alla mostra "The Americans", che esponeva le 83 immagini scelte da Robert Frank per il libro che ha cambiato il modo di vedere l'America, non posso che accodarmi al coro di apprezzamenti che ha suscitato in tutto il mondo (negli Stati Uniti ci vollero alcuni anni prima che il suo lavoro fosse capito e accettato).
La sincerità e l'assenza di artificiosità che emana il lavoro di Frank è una lezione su cosa possa trasmettere la fotografia di reportage quando è capace di rinunciare al narcisismo.

Qualche informazione sul alvoro di Frank: finanziato con una borsa di studio della fondazione Guggenheim, il trentunenne Robert, a bordo di una vecchia Ford in compagnia di moglie e figli, ha attraversato 48 stati, scattando la bellezza di 28.000 fotografie!

Milano 19 feb 17 5

Milano 19 feb 17 4

L' angolo delle riflessioni

In questo spazio pubblicheremo riflessioni, pensieri, recensioni e contributi vari che possano stimolare i visitatori del sito e trasmettere l'idea che la fotografia non è fatta di diaframmi e otturatori ma di pensiero e di emozioni.

Diamo quindi il benvenuto al primo contributo, propostoci da Lorenzo Spettoli, socio fondatore nonchè vicepresidente del CCF. A tutti buona lettura.

Adriano Frisanco