KM ZERO - IL LIBRO

valimpach01

valimpach02L'avventura del "KM ZERO - L'ESOTICO FUORI CASA" si è felicemente conclusa nel mese di maggio ed ora stiamo attendendo l'arrivo delle copie del libro che ne abbiamo ricavato. Nel volume, che siamo lieti di pubblicare in versione elettronica, scaricabile a questo link, troverete non solo le immagini più significative realizzate dai partecipanti ma anche le riflessioni, per certi versi ancora più importanti, che ogni autore ha voluto condividere a conclusione del percorso. Scoprirete così le incertezze, i turbamenti, le scoperte e le illuminazioni che hanno accompagnato i compagni di avventura durante i mesi di svolgimento del progetto. Ringrazio tutti i partecipanti per il loro contributo e le loro sincere confessioni.
Adriano Frisanco

P.S Se utilizzate Acrobat Reader per visualizzare il file, vi consiglio di scegliere nel menù VISTA/VISUALIZZAZIONE PAGINA “vista a due pagine” e la voce “mostra copertina nella vista a due pagine”. Così facendo potrete vedere l’esatta impaginazione del volume.

L'OFFICINA DELLE IMMAGINI

L'OFFICINA DELLE IMMAGINI

Laboratorio di narrazione visiva

 

Giovedì 10 / 17 / 24 maggio 2018 dalle 20.30 alle 22.30

 

 

moleskina5 2Irene Guandalini, che noi del CCF già conosciamo e apprezziamo, ci propone un'iniziativa molto originale, divertente e stimolante dal titolo "L'OFFICINA DELLE IMMAGINI / LABORATORIO DI NARRAZIONE VISIVA"

Si tratta di un ciclo di tre incontri, con cadenza settimanale, nei quali impareremo come si fa a raccontare una storia attraverso le immagini, pensando e sviluppando un proprio racconto visivo. Capiremo che ogni storia richiederà attenzioni specifiche e accorgimenti diversi l’una dall’altra e che il manuale da seguire cambia in continuazione. Alla fine del percorso, per ogni racconto andremo a creare un piccolo libro autoprodotto.
Ogni partecipante avrà carta bianca sul tema da cui partire per sviluppare il proprio racconto. Tutto è valido, si può parlare del nonno, del proprio colore preferito o del pino davanti a casa. C’è solo una regola: vietato fotografare! Tutte le immagini che comporranno le nostre storie dovranno infatti essere immagini che esistono già (prese ad esempio da riviste, giornali, web, album di famiglia, libri …) che andremo poi a ritagliare, scansionare, disegnare, descrivere, incollare … e che andranno a costituire la spina dorsale del nostro libro.

In breve, nel primo incontro si presenterà il progetto nel dettaglio e si parlerà di alcuni elementi basilari della composizione visiva attraverso i progetti di alcuni fotografi e artisti che hanno lavorato con le immagini trovate. Si chiederà ai partecipanti di presentare il tema da loro scelto così da iniziare ad imbastire insieme il progetto di ognuno, capendo quali immagini cercare, dove trovarle, etc.

Leggi tutto...

INCONTRO CON L'AUTRICE: CARLA IACONO

RE-VELATION
Carla Iacono in dialogo con Clelia Belgrado e Domenica Primerano

Venerdì 16 febbraio - ore 17.30 / Museo Diocesano - Sala Arazzi

Un incontro molto speciale con la fotografa Carla Iacono, autrice della serie fotografica "Re-velation", attualmente esposta nelle sale del piano terra. Dialogheranno con la fotografa Clelia Belgrado e Domenica Primerano, curatrici dell'esposizione.

La partecipazione all'incontro è libera e gratuita.


INCONTRO CON L'AUTORE: SIMONE CARGNONI

SIMONE CARGNONI
Incontro con l'autore

Giovedì 1 marzo - Sede CCF@TRENTO

simonecargnoni1Siamo lieti di proporre a tutti i soci del Centro Cultura Fotografica@Trento l'incontro con un giovane fotografo, originario di Brescia ma presente a Trento dove ha fondato Jump Cut s.r.l., una casa di produzione cinematografica. La serata ci consentirà di conoscerlo attraverso la sua viva testimonianza, la proiezione delle sue immagini, il racconto delle sue esperienze e la conversazione che ne scaturirà.
Una più ampia nota biografica è consultabile su questa pagina.


La serata è gratuita e riservata ai soli soci.
Per ragioni organizzative i posti disponibili sono limitati a 40 ed è pertanto obbligatoria la prenotazione compilando questa scheda

FOTOGRAFARE IL TERRITORIO: CAMBIAMENTI, VISIONI E ALTRI LUOGHI

irene01

GIOVEDì 8 FEBBRAIO

ORE 20.30

Dando seguito alla apprezzata serata di fine ottobre 2017, dedicata a Luigi Ghirri, eccoci al secondo appuntamento con Irene Guandalini,  alla scoperta dei fotografi che hanno raccontato il paesaggio del loro tempo. Attraverso un percorso aperto a suggestioni e libere associazioni, cercheremo di capire cosa ha spinto degli artisti a dedicarsi al racconto dell’ambiente attorno a loro e cosa ha significato scegliere di dirlo con la fotografia. Da Robert Frank ad Armin Linke, passando per William Eggleston, Gerard Richter e Martin Parr, vedremo come alcuni fotografi hanno saputo leggere e reinterpretare i cambiamenti economici, politici e sociali in atto nella loro epoca.

Irene Guandalini, laureata in Italianistica e Scienze Linguistiche, Master in Photography & Visual Design alla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Ha all'attivo collaborazioni in alcuni festival di fotografia e progetti curatoriali.

La serata è gratuita, riservata ai soci CCF.

Per ragioni organizzative i posti disponibili sono limitati a 40 ed è pertanto obbligatoria la prenotazione compilando  questa scheda

NUOVE ATTIVITA'

NUOVE ATTIVITA'
L'autunno del CCF si fa interessante con varie attività e novità! Eccole elencate

 


Martedì 24 ottobre - ore 20.30

LUIGI GHIRRI - FOTOGRAFARE IL TERRITORIO

Ghirri01Importante appuntamento culturale, per avvicinarsi ad uno degli autori che più di ogni altro ha segnato l'evoluzione della fotografia italiana negli ultimi decenni del novecento. La sua ricerca sul paesaggio antropizzato, depurato da qualunque intento di spettacolarizzazione, ha fatto scuola e lascia tuttora silenziosamente ammirato chi si avvicina alle sue opere.

La serata sarà curata da Irene Guandalini, laureata in Italianistica e Scienze Linguistiche, Master in Photography & Visual Design alla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Ha all'attivo collaborazioni in alcuni festival di fotografia e progetti curatoriali.
​La serata è gratuita, riservata ai soci CCF. E' raccomandata la prenotazione del posto compilando questa scheda

 


 

Martedì 7 novembre - ore 20.30

FOTOGRAFIA A CHILOMETRO ZERO - L'ESOTICO FUORI CASA

A cura di Adriano Frisanco

Tasmania, Cascate di Cradley MountainLa proposta che rivolgo a tutte le socie e i soci del CCF nasce sull'onda delle riflessioni fatte e spesso condivise negli ultimi anni, riguardanti il rapporto fra luoghi e soggetti delle nostre fotografie e la loro forza comunicativa, il loro potere di suggestione.
Chi mi conosce sa come la penso al riguardo: la forza espressiva di una fotografia dipende poco dal soggetto/oggetto che l’ha generata e molto dall'operazione che il fotografo ha compiuto sul corpo fisico da cui è stata generata, per pura riflessione di luce.
Senza nulla togliere alla bellezza e alla ricchezza del Viaggio, sono convinto sia possibile (e anche salutare) esplorare la bellezza e la potenzialità del luogo in cui si vive. La mia proposta vuol essere un invito, uno stimolo a osservare la realtà che ci circonda con occhi più attenti, con sguardo più acuto e nel contempo più fantasioso.
Chi vorrà condividere questa piccola ma stuzzicante ricerca fotografica collettiva che ruoterà attorno all'idea illustrata può partecipare alla serata di presentazione del progetto che si svolgerà presso la sede del CCF martedì 7 novembre alle ore 20.30.

La serata è gratuita, riservata ai soci CCF. E' raccomandata la prenotazione del posto compilando questa scheda

 

 


 

flashSALA POSE PER RITRATTO

Abbiamo mantenuto la promessa fatta tempo fa e acquistato tutto il necessario per allestire la sala di pose dedicata alla foto di ritratto (flash, diffusori, fondali ecc.) . A breve comunicheremo la modalità di utilizzo!!!

FOTOGRAFIA A KM ZERO

Martedì 7 novembre - ore 20.30

FOTOGRAFIA A CHILOMETRO ZERO - L'ESOTICO FUORI CASA

A cura di Adriano Frisanco

Tasmania, Cascate di Cradley MountainLa proposta che rivolgo a tutte le socie e i soci del CCF nasce sull'onda delle riflessioni fatte e spesso condivise negli ultimi anni, riguardanti il rapporto fra luoghi e soggetti delle nostre fotografie e la loro forza comunicativa, il loro potere di suggestione.

Chi mi conosce sa come la penso al riguardo: la forza espressiva di una fotografia dipende poco dal soggetto/oggetto che l’ha generata e molto dall'operazione che il fotografo ha compiuto sul corpo fisico da cui è stata generata, per pura riflessione di luce.
Senza nulla togliere alla bellezza e alla ricchezza del Viaggio, sono convinto sia possibile (e anche salutare) esplorare la bellezza e la potenzialità del luogo in cui si vive. La mia proposta vuol essere un invito, uno stimolo a osservare la realtà che ci circonda con occhi più attenti, con sguardo più acuto e nel contempo più fantasioso.
Chi vorrà condividere questa piccola ma stuzzicante ricerca fotografica collettiva che ruoterà attorno all'idea illustrata può partecipare alla serata di presentazione del progetto che si svolgerà presso la sede del CCF martedì 7 novembre alle ore 20.30.

La serata è gratuita, riservata ai soci CCF. E' raccomandata la prenotazione del posto compilando questa scheda

 

CHILOMETRO ZERO - INCONTRO PRELIMINARE

FOTOGRAFIA A CHILOMETRO ZERO - Incontro preliminare

alberi 2Martedì 5 dicembre alle ore 20.30 si svolgerà l'incontro preliminare fra tutti i soci che hanno aderito alla proposta, per chiarire meglio il senso del progetto e dare quanche utili indicazione di metodo.

FOTOGRAFIA A KM ZERO

FOTOGRAFIA A CHILOMETRO ZERO - Riflessioni & Istruzioni per l'uso

20Il titolo che ho dato alla serata del 7 novembre e alla proposta operativa a cui si riferisce, fa il verso a quella modalità di consumo molto attuale e dibattuta che riguarda perlopiù i prodotti alimentari. In quel caso si tratta di un approccio al cibo che cerca di riavvicinare l’uomo alla terra in cui vive, rifiutando l’esotismo alimentare a tutti i costi, il consumo di beni prodotti a migliaia di km di distanza, le ciliegie a gennaio e le arance a giugno. Il km zero alimentare rimanda però a una questione e a una tendenza più generale: quella, molto diffusa nei paesi ricchi, di cercare l’esotico in molti ambiti della vita: l’arredamento, l’abbigliamento, la medicina, la cura del corpo e dell’anima e in particolare, ultima voce ma forse la più rilevante, il Viaggio, finalizzato a vedere, possibilmente anche se fuggevolmente, il mondo intero.
E qui veniamo a parlare di fotografia, perchè:
NON C’È VIAGGIO SENZA FOTOGRAFIA, e questo ci sta
…ma sembra quasi che

Leggi tutto...

LA FOTOGRAFIA STENOPEICA

Paolo Aldi Aldi con HALLA FOTOGRAFIA STENOPEICA

Giovedì 13 aprile, a partire dall’ora canonica delle 20.30, ci aspetta una serata speciale!
Verrà a trovarci Paolo Aldi, fotografo roveretano noto in tutta Italia per la sua appassionata attività di promozione e produzione nel campo della fotografia a foro stenopeico.
La serata ci permetterà di entrare nel mondo davvero magico della fotografia stenopeica, toccando con mano apparecchiature (che Paolo progetta e costruisce), stampe, polaroid e tutta la vasta gamma di strumenti che si possono utilizzare per realizzare fotografie con il foro.
La fotografia con foro stenopeico non è tanto una “trovata” un “trucco” per produrre immagini originali, è piuttosto un modo di concepire la Fotografia, è una “Ecologia della Fotografia” come ben suggeriscono le parole di Paolo che seguono:

Paolo Aldi LattoreGuerrinoGhisletti di PaoloAldi"Gli stenopeisti aspettano che la scatoletta faccia il suo lavoro e intanto si guardano attorno, pensano. Fine dell’angoscia per la foto “venuta male”: un’intrusione imprevista di luce, una diffrazione, un “mosso” sono accidenti che gli stenopeisti mettono in conto, accettano, anzi valorizzano come contributo del caso alla creazione artistica. Elogio dell’imprecisione controllata, filosofia del rispetto per l’ordine del mondo!
È un’ecologia dell’immagine che diventa un’ecologia della mente.

Paolo Aldi Fori imperiali di Paolo Aldi

Leggi tutto...
Pagina 1 di 3